15 Febbraio 2021

La prossima Tesla Roadster volerà, le affermazioni di Musk

By Gianluca Palmisano

Elon Musk ha detto che voleva rendere la prossima Roadster in grado di “librarsi nell’aria”. Nel podcast “Joe Rogan Experience” di giovedì, l’ospite ha chiesto al CEO di Tesla della prossima generazione di auto elettriche Tesla Roadster di fascia alta. Che la prossima Tesla Roadster volerà?

La prossima Tesla Roadster volerà

Musk, che ha una storia di grandi promesse futuristiche che non sempre mantiene , ha risposto: “Voglio che si libra, e stavo cercando di capire come farlo librare senza, uccidere le persone”.

Ha aggiunto: “Ho pensato che forse potremmo farlo librare, ma non troppo in alto. Forse può alzarsi, tipo, un metro sopra il suolo, o qualcosa del genere. “

Musk ha detto che la società sta terminando il progetto della Roadster quest’anno e che “si spera” inizierà la produzione e consegna nel 2022, facendo eco a un tweet che ha pubblicato alla fine del mese scorso.

“Stiamo per lanciare un po ‘di tecnologia missilistica su questa macchina”

– Elon Musk

Questa non è la prima volta che Musk afferma che la Roadster avrà la funzionalità di razzo. Nel 2018, ha twittato che ci sarebbe stata una versione dell’auto con un “pacchetto di opzioni SpaceX “che includerà circa 10 piccoli propulsori a razzo.

Musk disse a Rogan che la Roadster standard ha due piccoli sedili posteriori simili a una Porsche. Mentre quella con il pacchetto di opzioni SpaceX avrebbe un gruppo di propulsori al posto dei due sedili posteriori.

“Come minimo, sono fiducioso che potremmo fare un propulsore in cui il posto posteriore si ribalta in stile James Bond con un propulsore a razzo dietro di esso, e che può dare tre volte la spinta”, ha detto Musk.

Nel 2016, Musk aveva predetto che Tesla avrebbe realizzato un’auto in grado di fare un “giro dimostrativo in piena autonomia da Los Angeles a New York” entro il 2017. E così è, anche se in tempi si sono allungati e comunque stiamo ancora in una fase beta!

Le Tesla sono dotate di una modalità “full self-driving”, ma la società stabilisce che richiede anche “un guidatore completamente attento, che abbia le mani sul volante ed è pronto a subentrare in qualsiasi momento”.

Questa è stata la terza apparizione di Musk nel podcast di Rogan. Nel settembre 2018, Musk ha causato polemiche quando ha fumato marijuana e bevuto whisky con l’ospite durante una conversazione dal vivo di due ore.

E voi li seguite questi “particolari” podcast di Elon Musk? Cosa ne pensate? Per discutere di questi e altri argomenti, vi ricordiamo che siamo attivi anche su Telegram con il nostro gruppo Teslalovers Community.

[Via]

Follow me
Founder at TeslaLovers
Appassionato del mondo tecnologico e di tutto ciò che gli gira intorno. Apple user e possessore soddisfatto dell'auto più tecnologica del mondo: Tesla Model 3.
Gianluca Palmisano
Follow me
Latest posts by Gianluca Palmisano (see all)
0 0 votes
Article Rating