2 Ottobre 2020

Tesla ottiene un altro preordine straordinario da Walmart

By Gianluca Palmisano

Non sembra fare alcuna differenza che il Semi Tesla non sia arrivato e probabilmente non arriverà nel breve tempo. Secondo quanto riferito, Walmart Canada, ha appena triplicato il numero di Tesla Semi che ha in pre-ordine. L’azienda ha messo a punto i suoi piani per ridurre notevolmente la sua impronta di carbonio in futuro. Walmart Canada è uno dei più grandi detentori di ordini di Tesla Semi, con circa 130 ordini riservati fino ad oggi. Tesla ottiene un altro preordine e fa impennare gli introiti.

Tesla ottiene un altro preordine

Walmart Canada ha recentemente annunciato che investirà 3,5 milioni di dollari nei prossimi cinque anni in, per diventare una società a emissioni zero entro il 2040.

La catena di fornitura dell’azienda è considerata la migliore della categoria e la sua enfasi sulla sostenibilità è una componente chiave dei suoi obiettivi e del suo successo. Walmart Canada intende convertire il 20% della sua intera flotta in energia elettrica entro la fine del 2022.

Entro il 2028, l’azienda punta a far sì che l’intera flotta sia alimentata da fonti di energia alternative.

Il vicepresidente senior, Logistica e Supply Chain, Walmart Canada John Bayliss spiega:

“Triplicare la nostra prenotazione di autocarri Tesla Semi fa parte del nostro continuo sforzo per innovare il business e dare priorità alla sostenibilità. Convertendo il 20% della nostra flotta in veicoli elettrici entro la fine del 2022. Ci impegneremo a fornire energia alternativa per tutti i veicoli della flotta entro il 2028. Con questo avremo la sicurezza, l’innovazione e la sostenibilità in primo piano nella nostra rete logistica”.

– John Bayliss

Il Vice Presidente, Trasporti, Walmart Canada Francis Lalonde ha aggiunto che l’azienda è molto entusiasta di offrire la Tesla Semi ai suoi autisti. Secondo Tesla, il Semi fornirà un’esperienza migliore per gli autisti, con la sicurezza e la riduzione dei costi in prima linea.

Walmart Canada ha fornito una lista dei punti salienti del Tesla Semi che l’hanno aiutata a prendere la decisione di riservare la grande flotta di autotrasportatori elettrici:

  • Tesla Semi consuma meno di due chilowattora di energia per miglio a peso lordo (GVW) e velocità autostradale, riducendo significativamente i costi operativi per miglio rispetto al diesel.
  • L’autonomia di 500 miglia consente al conducente di andare a destinazione e tornare indietro senza ricaricare (autonomia di 500 miglia al peso massimo alla velocità autostradale)
  • Capacità di 0-60 mph in 20 secondi con un carico completo di 80.000 libbre e può salire del 5% di gradi a 65 mph costanti (rispetto a 45mph per lo stesso grado in un camion diesel)
  • La tecnologia di frenata rigenerativa recupera il 98% dell’energia cinetica alla batteria
  • Le telecamere e i sensori che circondano il veicolo facilitano il rilevamento degli oggetti e riducono al minimo gli angoli ciechi. Avvisano automaticamente il conducente dei pericoli e degli ostacoli di sicurezza
  • Ulteriori caratteristiche di sicurezza del conducente, tra cui la frenata d’emergenza automatica, il mantenimento automatico della corsia, l’avviso di partenza dalla corsia

L’azienda ha anche notato che la possibilità di percorrere 500 miglia con una sola carica è un’ottima soluzione.

Infatti, il sistema di flotta di Walmart Canada, si concentra principalmente sulle consegne di andata e ritorno in un solo giorno.

E voi cosa ne pensate di questo autoarticolato Tesla? “Sconvolgerà” realmente il futuro dei trasporti?

Restate con noi per ulteriori news sul mondo Tesla.

[Via]

   
Follow me
Founder at TeslaLovers
Appassionato del mondo tecnologico e di tutto ciò che gli gira intorno. Apple user e possessore soddisfatto dell'auto più tecnologica del mondo: Tesla Model 3.
Gianluca Palmisano
Follow me
0 0 votes
Article Rating