Cruscotto model S Plaid
20 Gennaio 2022

Tesla introduce il Track Mode in Model S Plaid

By Leonardo Avella

Tesla introduce il Track Mode in Model S Plaid. Il Track Mode è stato lanciato per la prima volta nel 2018 su Model 3 Performance. Da allora, per migliorare la percorrenza delle curve quando si va in pista, si può usare anche la coppia istantanea del motore elettrico. E’ possibile infatti, grazie al Track Mode, programmare coppie diverse sulle differenti ruote migliorando notevolmente l’agilità del veicolo.

Tesla introduce il Track Mode in Model S Plaid - immagine del cruscotto
Track Mode su Model S Plaid

Tesla introduce il Track Mode anche in Model S Plaid. Per il momento solo in Nord America. Con la Plaid, Tesla ha ottenuto un traguardo importante: il tempo sul giro più veloce al Nürburgring per un veicolo elettrico di serie.

Tesla introduce il Track Mode in Model S Plaid 2
Model S Plaid

Tesla introduce il Track mode in Model S Plaid per ottenere i seguenti benefici:

  • Raffreddamento ottimizzato. La guida su pista genera un’enorme quantità di calore nella batteria, nei motori e nei freni. Gestendo questo calore per mantenere questi componenti più freschi possibile si riescono a mantenere le prestazioni senza surriscaldare il veicolo. Quando la modalità Plaid Track è attiva, si abbassa al massimo la temperatura del pacco batteria e dei motori. In questo modo si crea una quantità significativa di massa termica refrigerata. Una volta che inizia la guida su pista e si genera calore, i circuiti di raffreddamento condivisi tra la batteria e i motori mantengono l’intero sistema fresco il più a lungo possibile. In Track Mode si aumenta anche la potenza di frenata rigenerativa. Ciò ha tre vantaggi principali: viene recuperata più energia durante la decelerazione, si riduce il carico sui freni meccanici e si offre al guidatore una migliore modulazione e controllabilità della decelerazione con un solo pedale.
  • Vettorizzazione laterale della coppia motrice
    Model S Plaid utilizza gli stessi principi presenti sul Track mode di Tesla Model 3. Fa molto affidamento sui motori anteriori e posteriori per facilitare la curva. La coppia aggiuntiva applicata all’asse posteriore aiuta a far girare il muso dell’auto verso l’interno della curva; la coppia applicata all’assale anteriore ferma la rotazione del veicolo e fa uscire più velocemente l’auto dalla curva. Basandosi su questi principi i doppi motori posteriori di Model S Plaid consentono di gestire completamente il vettore di coppia laterale. Con la modalità Track attivata, Model S Plaid regola automaticamente la ripartizione della coppia sulle ruote posteriori, in modo indipendente, applicando coppie motrici differenti per ruotare l’auto in curva; questo aumenta la risposta in curva, migliora la sensazione di sterzata ed offre un controllo dell’imbardata ancora migliore. Rispetto ai tradizionali differenziali autobloccanti delle auto a combustione interna, i motori elettrici rispondono in millisecondi e danno al guidatore migliori prestazioni in inserimento, in percorrenza ed in uscita di curva.
  • Dinamica del veicolo regolabile
    Durante la normale guida su strada, i sistemi di controllo della stabilità sono ottimizzati per limitare lo slittamento degli pneumatici e massimizzare l’aderenza privilegiando dunque la sicurezza. In modalità Track, invece, i controlli di stabilità danno al pilota il massimo controllo. Con la modalità Plaid Track attivata, il Vehicle Dynamics Controller (VDC) di Tesla valuta l’angolo di sterzata, l’acceleratore e gli input del pedale del freno per determinare dove il guidatore vuole posizionare l’auto. Consentirà lo slittamento degli pneumatici e regolerà automaticamente la ripartizione della coppia per dare al guidatore ancora più controllo, ed una migliore agilità durante le curve ad alta velocità. Sono messe a disposizione anche altre regolazioni non modificabili durante la normale guida su strada.
  • Smorzamento adattivo delle sospensioni
    Quando è attivata la modalità Plaid Track, lo smorzamento adattivo delle sospensioni è ottimizzato per la pista. Il beccheggio è ridotto durante frenate brusche e accelerazioni rapide, lo smorzamento delle sospensioni è bilanciato per migliorare la reattività e mantenere l’aderenza su dossi o avvallamenti. L’altezza da terra è impostata su bassa e le sospensioni non si solleveranno più automaticamente durante la marcia (come avviene durante la normale guida su strada per migliorare il comfort).

Mi raccomando continuate a seguirci sul nostro sito Teslalovers

[Via]

   
Leonardo Avella
Latest posts by Leonardo Avella (see all)
5 1 vote
Article Rating