8 Luglio 2020

Bevanda Teslaquila? Il drink per un vero Teslalovers

By Alexandro Sollai

Elon Musk ha mantenuto la parola data rilasciando i pantaloncini Tesla Short Shorts, e l’amministratore delegato ha persino sottolineato di averne acquistati un paio XL per sé. Con l’imminente assemblea annuale degli azionisti del 2020, che si prospetta come un evento con alcuni partecipanti che indossano con orgoglio l’ultima e più audace linea di abbigliamento Tesla, c’è solo un altro prodotto che deve ancora essere rilasciato per la festa finale: la bevanda Teslaquila.

bevanda Teslaquila

In occasione dell’annuncio dell’imminente lancio degli Short Shorts sul negozio ufficiale di Tesla, Elon Musk ha ribadito che Teslaquila è ancora “in arrivo“. Questo dimostra che l’amministratore delegato non ha ancora rinunciato a rilasciare la bevanda abilmente denominata. Ci sono pochissime cose che potrebbero andare perfettamente bene con un paio di short rossi e oro, dopotutto, e una di quelle è la bevanda Teslaquila.

La storia della bevanda Teslaquila

Nel 2018, Musk, come pesce d’Aprile, presentò “involontariamente” il prodotto. Elon “sveniva” contro un Model 3 con un cartello di cartone con su scritto “Bankwupt!. Nella descrizione del post, Musk diceva di essere stato trovato dal personale della Tesla svenuto e circondato da bottiglie di “Teslaquila“. Non ci volle molto prima che i proprietari e gli appassionati di Tesla chiedessero all’amministratore delegato se Tesla fosse interessata davvero alla realizzazione di una bevanda simile.

Musk, naturalmente, ha colto la palla al balzo. Tesla presentò una domanda all’Ufficio Marchi e Brevetti degli Stati Uniti (USPTO) per una bevanda alcolica con il nome “Teslquila”. Sfortunatamente per l’azienda, un esaminatore di brevetti respinse la domanda a causa di un’altra bevanda alcolica con un nome presumibilmente troppo vicino a “Teslaquila“, chiamata “Spirit Tesla“. Spirit Tesla presentava una bottiglia con l’immagine di Nikola Tesla, ed è di proprietà della birreria serba Valjevsko.

Il team legale di Tesla ha poi sostenuto che sarebbe stato improbabile che le due bevande “Teslaquila” e “Spirit Tesla” si confondessero tra loro. Il team legale della casa automobilistica elettrica ha specificato che “Teslaquila” è immediatamente riconoscibile come una bevanda legata all’azienda di veicoli elettrici e batterie. Al contrario “Spirit Tesla” è riconoscibile come una bevanda che invoca un legame con Nikola Tesla stesso. Le due bevande sono diverse dato che Teslaquila è un liquore distillato di agave e Spirit Tesla è acquavite di prugne, nota anche come Slivovitz.

Noi di Teslalovers approfondiremo questo argomento non appena avremo novità a riguardo.

[Via]

   
Admin at Tesla Lovers
Appassionato di tecnologia. Studia informatica all'Università di Parma. Apple User. Futuro possessore dell'auto rivoluzionaria di sempre: la Tesla.
0 0 votes
Article Rating