4 Agosto 2020

Model Y contro Ford Mach-E, chi la spunta?

By Alexandro Sollai

La Ford Mustang Mach-E uscirà alla fine di quest’anno. Questa sarà la più recente concorrente diretta di Tesla. Alcune auto elettriche di case automobilistiche storiche hanno già fatto il loro debutto. Il problema risiede nel fatto che nessuna di queste è davvero riuscita a tener testa ai modelli Tesla. La Mustang Mach-E della Ford sarà diversa? Model Y contro Ford Mach-E, chi la spunta?

loghi Model Y contro Ford Mach-E

La Mustang Mach-E sarà la prima auto elettrica moderna costruita appositamente per Ford. Per l’ira dei fan della Ford, la Mustang Mach-E prende il nome dalla leggendaria Mustang Mach 1. Tuttavia, invece di una macchina imponente e impetuosa, sarà un crossover elettrico silenzioso.

La Mustang Mach-E sarà disponibile in una moltitudine di diversi modelli caratterizzati da optional e metriche di di prestazione diverse. Il modello base è il modello “Standard” e partirà da circa 43.895 dollari con un’autonomia di 338-370 km. La versione “GT” che dovrebbe partire da circa 60.500 dollari con un’autonomia di 378 km.

Se possiamo supporre che la Ford riuscirà a raggiungere queste specifiche per le sue varianti, allora la Mach-E finirà per non essere all’altezza della maggior parte dei dei modelli del suo rivale principale come ad esempio la Tesla Model Y. Ciononostante, sarà piuttosto vicina in alcune per alcuni aspetti.

Confrontando la Ford Mustang Mach-E Premium 4X con la Tesla Model Y Long Range (poiché sono le più vicine sia per prezzo che per specifiche – vedi infografica qui sotto), la Model Y batte la Mach-E in molte categorie, ma quest’ultima non è da considerarsi un modello totalmente perdente.

Model Y contro Ford Mach-E

La statistica più importante per molte persone è l’autonomia. Questa favorisce il modello Y della Tesla. Mentre il modello Y ha un’autonomia di 509 km, la Mach-E supera i 435 km per la AWD e 480 km per la versione RWD. La maggior parte delle persone, senza dubbio, vuole avere la massima autonomia possibile. Elon Musk di Tesla, per esempio, pensa che 480 km dovrebbero essere il nuovo standard dell’industria EV.

Inoltre, anche il design del veicolo gioca un ruolo importante nell’esperienza di acquisto dell’auto. È completamente soggettivo, ma ci sarà chi preferirà il design della Mach-E alla Model Y e viceversa.

Poi, naturalmente, c’è la fedeltà al marchio che gioca un ruolo importante nella decisione di acquistare un’auto. All’inizio di quest’anno, Autolist ha esaminato il confronto tra la Ford Mach-E e la Tesla Model Y e ha condotto un sondaggio per vedere in che modo i consumatori si sono orientati (avevamo parlato di qualcosa molto simile qui). È interessante notare che gli intervistati si sono divisi (quasi) uniformemente tra i due marchi – con il 51% che preferisce la Ford.

A suo favore, Ford ha fatto qualche passo avanti per prendere sul serio la realizzazione di veicoli elettrici. Tuttavia, la Mustang Mach-E utilizzerà un sistema di fatturazione elettronica che dovrebbe impedire ai concessionari di pubblicizzare la nuova auto elettrica sotto il MSRP ( manufacturer’s suggested retail price ). Purtroppo, Ford Corporate non potrà intervenire una volta che il concessionario avrà preso contatto con il cliente. Pertanto, i concessionari sono ancora liberi di fissare i prezzi che vogliono per la Mach-E, il che potrebbe arrecare danno al nuovo crossover elettrico.

Un altro fattore determinante in questo faccia a faccia tutto elettrico è una rete di ricarica consolidata. Una delle ragioni principali del successo di Tesla è la sua massiccia rete di Supercharger che permette ai suoi caricabatterie di essere prontamente disponibili, consistenti, veloci, facili da usare e distanziati correttamente per lunghi viaggi su strada in tutti gli Stati Uniti (e anche in Europa). Questo dà a Tesla un grande vantaggio (per ora).

Al contrario, Ford non ha ancora costruito una rete di ricarica propria. Invece, la rete di ricarica FordPass è stata messa insieme utilizzando altre reti di ricarica come Electrify America, Chargepoint e caricabatterie di terze parti – mettendole tutte sotto “lo stesso tetto”.

[Via]

   
Admin at Tesla Lovers
Appassionato di tecnologia. Studia informatica all'Università di Parma. Apple User. Futuro possessore dell'auto rivoluzionaria di sempre: la Tesla.
0 0 votes
Article Rating