30 Ottobre 2020

Nuova struttura Tesla in India? L’india corteggia Elon

By Alexandro Sollai

Elon Musk ha praticamente confermato su Twitter che Tesla entrerà in India l’anno prossimo, i funzionari del Paese sembrano intenzionati a garantire una maggiore presenza della casa automobilistica elettrica. Recentemente evidenziato in CNBC-TV18 durante un panel sul Bengaluru Tech Summit, con il vice capo ministro Ashwath Narayan che ha discusso il piano del governo per attirare più investimenti nello stato. Presto una nuova struttura Tesla in India?

Nuova struttura Tesla in India

Narayan ha osservato che il governo è determinato a incoraggiare le aziende a creare strutture in Karnataka. Secondo il funzionario, lo Stato potrebbe essere un luogo prezioso per le imprese di alto profilo che non vogliono affidarsi a un solo Paese per le proprie produzioni. Durante il suo discorso, il funzionario ha nominato due società, Apple e Tesla, con cui lo Stato ha parlato.

“Abbiamo parlato con ogni singolo “attore”, compresi grandi nomi come Apple e Tesla, anche se Apple è già operativa qui. Stiamo parlando con i paesi asiatici e con numerosi paesi sviluppati per stabilire la loro base in Karnataka”.

“La maggior parte delle aziende non vuole dipendere da un solo paese per la produzione, dopo la crisi della COVID-19, e la loro destinazione dovrebbe essere il Karnataka.

Il nostro governo si sta rivolgendo a tutti gli ambasciatori, le ambasciate e le delegazioni in visita in Karnataka con l’impegno che questo sarà il posto migliore per fare affari con facilità”, ha detto Narayan.

Per rendere lo stato più attraente per gli investitori, il governo del Karnataka ha adottato diverse iniziative volte ad attirare gli investitori. Un certo numero di questi sforzi sono condivisi da EV Ramana Reddy, segretario principale del capo ministro del Karnataka.

Cosa dicono i governatori indiani per una nuova struttura Tesla

“Abbiamo recentemente modificato l’Industries Facilitation Act, che non richiede autorizzazioni governative per tre anni. Abbiamo portato anche riforme fondiarie e del lavoro”.

“È stata istituita la Karnataka Innovation Authority. Abbiamo anche istituito la Karnataka Digital Economy Mission, che avrà una partecipazione importante da parte delle associazioni industriali, mentre il governo finanzierà l’associazione. Abbiamo dato incentivi per la progettazione e la produzione di sistemi elettronici, abbinando gli incentivi del governo centrale”, ha detto Reddy.

Nella misura in cui il Karnataka si sta impegnando per attrarre aziende come la Tesla, lo Stato è destinato a vedere la concorrenza del Maharashtra. Questo Stato punta anche ad assicurarsi gli investimenti della casa automobilistica elettrica. Proprio di recente, Aaditya Thackeray, Shiv Sena leader e figlio del capo ministro del Maharashtra Uddhav Thackeray, ha notato su Twitter che ha avuto la fortuna di invitare Tesla a venire nello Stato.

Analogamente agli sforzi dei funzionari del Karnataka, Thackeray ha osservato che il Maharashtra è impegnato nella costruzione di politiche volte a promuovere lo sviluppo sostenibile.

“Siamo fermamente impegnati nella costruzione di politiche e nei cambiamenti per lo sviluppo sostenibile e personalmente credo che la mobilità elettrica, sostenuta dalle energie rinnovabili, sia la strada da seguire”, ha scritto.

Tesla, da parte sua, è rimasta in silenzio sulle sue future iniziative in India, anche se Elon Musk ha notato che la casa automobilistica elettrica arriverà nel Paese il prossimo anno “di sicuro”. Musk ha fatto anche sapere su Twitter, che Tesla aprirà il suo configuratore online in India intorno al gennaio 2021.

E voi come la vedete una nuova GigaFactory in India? Sarebbe produttivo come sito? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

[Via]

Admin at Tesla Lovers
Appassionato di tecnologia. Studia informatica all'Università di Parma. Apple User. Futuro possessore dell'auto rivoluzionaria di sempre: la Tesla.
0 0 votes
Article Rating