1 Febbraio 2021

Il pagamento al Tesla Service, ecco come cambierà

By Valerio Traldi

Come spesso abbiamo visto accadere, l’azienda californiana (che a breve sarà per metà anche texana) utilizza il territorio statunitense come banco prova per le nuove features da introdurre. Nel caso poi funzionino come sperato, verranno implementate anche nel resto del mondo. L’ultima novità rappresenta la possibilità di pagamento al Tesla service tramite l’applicazione Tesla, offrendo poi vari metodi all’interno della stessa.

Il pagamento al tesla service tramite app

Ad accorgersi del cambiamento è stato l’utente Zach @TeslaTested il quale ha utilizzato Twitter per attirare l’attenzione su questa nuova possibilità. Fino a questo momento ci si sentiva richiedere di poter usare la carta di credito associata all’account Tesla, la stessa con la quale si pagano anche le ricariche al Supercharger, oppure di saldare fisicamente in altro modo. Alla stregua di come accade oggi da noi in Italia.

Nuove funzionalità dell’app

Attualmente, il pagamento al Tesla service tramite app, sembra però funzionare solamente sulla versione per sistema iOS.

In ottica di COVID-19 questa news rappresenta l’ennesimo passo per ridurre ancor di più il contatto umano. Già minimizzato dalla possibilità di effettuare l’ordine totalmente online e dal nuovo processo di consegna contactless dell’auto.

In seguito, lo stesso utente, ci fa notare un’altra piccola aggiunta. Sempre limitata al mercato a stelle e strisce. Ora difatti è possibile segnalare facilmente quale delle 4 ruote sia sgonfia, nel caso stessimo richiedendo l’assistenza stradale.

Va detto che in passato l’applicazione di Tesla ha avuto problemi. Alcuni acquisti di pacchetti aggiuntivi sono avvenuti ad insaputa del proprietario, usando proprio la carta già registrata per procedere al saldo degli stessi.
Come sanno coloro che scelgono di installare gli aggiornamenti in modalità “avanzata” sulla propria auto, essere i primi a testare nuovi prodotti o funzioni, spesso comporta il rovescio della medaglia di poter incappare in alcuni bug. Tesla ha dato la possibilità agli utenti che sono incorsi in questo incidente di veder riaccreditata l’intera somma erroneamente addebitata, rimediando così al danno provocato.

Ad ogni modo queste nuove possibilità sono solamente le ultime aggiunte ad un pacchetto che già comprende la gestione dell’auto, del sistema Powerwall ed anche l’impianto fotovoltaico stesso. 

L’inserimento di sempre più funzionalità sotto l’unico tetto dell’applicazione per smartphone dimostra, ancora una volta, come Tesla presti molta attenzione alla semplicità di utilizzo ed alla massima efficienza.

Voi utilizzereste l’applicazione per pagare il Service oppure per acquistare pacchetti extra? Vi piacerebbe ricevere gli aggiornamenti in contemporanea con gli States?

Fatecelo sapere nei commenti!

[Via]

Vuoi 1500 Km gratuiti per la tua nuova Tesla? Ordinala dal sito ufficiale Tesla! 
Appassionato di Tesla e della tecnologia in generale. Propriety manager e soddisfatto possessore dell'auto più tecnologica del mondo: Tesla Model 3 LR.
Valerio Traldi
0 0 votes
Article Rating