11 Febbraio 2021

Tesla ha comprato Bitcoin per 1,5 miliardi di $

By Valerio Traldi

Tesla ha comprato Bitcoin per 1,5 miliardi di $, lo ha sorprendentemente annunciato nel report di fine anno inviato alla Securities and Exchange Commission americana. In questo documento, datato 08/02/2021, possiamo leggere come la casa costruttrice abbia deciso di spendere una parte della propria liquidità investendo in questa nuova valuta.

Tesla ha comprato Bitcoin per 1,5 miliardi di $ Estratto
(pag. 23 del sopracitato documento)

Era qualche giorno che Elon spingeva le valute digitali attraverso twitter. Negli ultimi tweet ha sostenuto in particolar modo Dogecoin. Un paio di settimane fa però, Musk aveva aggiunto l’hashtag #bitcoin alla propria biografia. Su Clubhouse, l’esclusivo social del momento (se vi dovesse servire un invito passate da Telegram che ve ne rimediamo uno), si è poi speso in favore della criptovaluta giudicandola come una cosa positiva dichiarando il suo supporto alla stessa. Dopo questa ulteriore dichiarazione, inutile dire che in borsa il valore della valuta sia schizzato alle stelle salendo di 6.000€ in soli due giorni, in questo momento 1 Bitcoin vale circa 38.000€Tesla ha comprato Bitcoin per 1,5 miliardi di $, stiamo perciò parlando di un guadagno di circa 280 milioni sull’investimento iniziale.

Tesla ha comprato Bitcoin per 1,5 miliardi di $ Borsa

Tesla ha comprato Bitcoin, quali sono i vantaggi?

Oltre il mero profitto che ha già portato a casa per via dell’incremento di valore, grazie a questo portafoglio di Bitcoin, Tesla ha contestualmente annunciato che accetterà pagamenti tramite criptovaluta. Come in molti altri aspetti, anche qui l’azienda californiana sarà la prima tra i suoi simili ad accettare questo nuovo metodo di pagamento. Ricordiamo ai lettori che poter scambiare Bitcoin è necessario che entrambe le figure, sia compratore che venditore, abbiano già un “indirizzo Bitcoin”. In compenso la struttura stessa della rete e la mancanza di un ente centrale, rendono impossibile a qualunque autorità il blocco della transizione o il sequestro stesso.

Che dire, Musk continua la suo politica di disrupting in ogni ambito. Su circa 19 miliardi di liquidità con cui ha chiuso il 2020 ne poteva fare di investimenti, ha optato per le criptovalute. 
Ricapitolando, con questo nuovo prodotto ora la sua azienda offre: la più avanzata auto elettrica attualmente in circolazione, la più vasta e veloce rete mondiale di ricarica per le sue auto. Mette a disposizione tegole fotovoltaiche per la produzione autonoma di energia, sistemi di accumulo per l’energia prodotta ed inverter per gestire la produzione e l’immagazzinamento. Sta costruendo sistemi metropolitani da percorrere con le sue auto a guida autonoma, internet satellitare veloce in ogni parte del mondo ed a breve viaggi spaziali per civili attraverso razzi che riatterrano autonomamente.
Il tutto si potrà pagare tramite “contanti digitali”.

L’impressione è che stiamo assistendo allo svolgimento di una nuova rivoluzione industriale/digitale capitanata da un modesto ingegnere sudafricano che probabilmente passerà alla storia come il personaggio più influente dell’ultimo secolo.

Voi cosa ne pensate? Come sempre fatecelo sapere nei commenti ed unitevi al nostro canale Telegram per dubbi e/o chiarimenti.

[Via]

Vuoi 1500 Km gratuiti per la tua nuova Tesla? Ordinala dal sito ufficiale Tesla! 
Appassionato di Tesla e della tecnologia in generale. Propriety manager e soddisfatto possessore dell'auto più tecnologica del mondo: Tesla Model 3 LR.
Valerio Traldi
0 0 votes
Article Rating